figurate

(redirected from figurare)
Also found in: Dictionary, Legal.

figurate

(fĭg′ū-rāt) [L. figuratum, figured]
Having a rounded, curved, circular, or ringed shape. The term is used to describe rashes that leave elaborately embroidered markings on the skin.
References in periodicals archive ?
Nella scrittura brillante di giornalisti esperti possono figurare occasionalmente prelievi da altre regioni del Mezzogiorno, ma si tratta di una ricerca di color locale, che non lascia traccia di se.
Ma le gravissime perdite dei suoi scritti piu importanti negarono a Malaspina il diritto di figurare tra i piu grandi navigatori della Storia, anche se in Canada resta a ricordarlo un enorme ghiacciaio che porta il suo nome e un centra di ricerca a Vancouver.
Il titolo stesso del libro, Autobiografie altrui, potrebbe figurare benissimo sulla copertina del "romanzo epistolare.
Nessuna concessione viene offerta alle tribunizie esaltazioni storiografiche delle celebrazioni risorgimentali e alle tardive enfasi postmoderne ma si propone la sottolineatura delle qualita umane dei patrioti e di Lenor, che nei momenti concitati che precedono la sconfitta esprime una umanita profonda, distante dal bisogno del sacrificio e dalla ricerca di una morte degna di figurare tra le Vite di Plutarco.
Quando la si consideri all'interno della complessa stratificazione delle fonti classiche e medievali esibita dal Decameron, la sottile trama degli echi liviani che percorre l'"Introduzione" puo figurare tra gli elementi del dialogo tra il Boccaccio, non piu solo volgarizzatore ma attivo utilizzatore di Livio, e il Petrarca, maestro di filologia latina.
probanti e rilevantissimi esempi italiani di scrittura presurrealista, degni di figurare nella storia dell'avanguardia europea.
Accade pertanto che, in un simile contesto, l'allegoria nasca a figurare una oggettivita ritenuta necessaria a promuovere l'interezza dell'opera d'arte.
Nelle note, infatti, oltre a figurare alcune piccole ripetizioni interne (cfr.
Pure Borgese parla delle <<apartment-houses>> come <<alveari di appartamenti>> in cui l'<<illusione domestica>> e sopraffatta da un senso <<da albergo>>; tuttavia egli dimostra che tale sensazione in America non e cosi estesa, ed e facilmente aggirabile prendendo <<in affitto una villa>> che, come la sua di Cape Cod, <<potrebb'essere di marzapane e figurare fiabesca in Hansel e Gretel>>, a dimostrazione che <<molte cose sono in America non titaniche, anzi umili e tenere>> (84).
I1 saggio della Di Nallo, data anche l'importanza stessa della rivista milanese, luogo deputato delle discussioni sul teatro tra 1919 e 1934 (quando si fonde con Scenario di Silvio D'Amico) meriterebbe forse una dimensione monografica a se stante per poter ambire a figurare nella bibliografia pirandelliana di riferimento dell'ultimo decennio.