Dura

(redirected from durare)
Also found in: Dictionary, Thesaurus, Legal, Encyclopedia.

du·ra mat·er

(dū'ră mā'tĕr), [TA]
Pachymeninx (as distinguished from leptomeninx, the combined pia mater and arachnoid); a tough, fibrous membrane forming the outer covering of the central nervous system, consisting of periosteal and meningeal dura layer and an inner part, the dural border cell layer, continuous with the arachnoid barrier cell layer.
Synonym(s): dura [TA], pachymeninx [TA]
[L. hard mother, mistransl. of Ar. umm al-jāfīyah, tough protector or covering]

du·ra ma·ter

(dūr'ă mā'tĕr) [TA]
Pachymeninx (as distinguished from leptomeninx, the combined pia mater and arachnoid); a tough, fibrous membrane forming the outer covering of the central nervous system.
Synonym(s): dura.
[L. hard mother, mistransl. of Ar. umm al-jāfīyah, tough protector or covering]

Dura

The strongest and outermost of three membranes that protect the brain, spinal cord, and nerves of the cauda equina.
Mentioned in: Disk Removal
References in periodicals archive ?
ZAMBON, A., Devono durare anni le case di nullita matrimoniale?
Hic est cunctis communis amor / Repetuntque boni fine teneri, / Quia non aliter durare queant, / Nisi converso rursus amore / Refluant causae, quae dedit esse" (4.6.34-37, 44-48).
Sono allora questi percorsi, infine, a consegnarsi e durare nel tempo della lettura e dell'interpretazione, adempiendo - e promettendo di farlo ancora - all'istanza implicita di ogni parola poetica consegnata al destinatario:...
Il Giuliani cambio addirittura gli otto mesi in dieci anni, ritenendo che tanto dovesse durare, secondo Dante, la puerizia, per contrapposto al senio" in Bruno Nardi, "L'arco della vita (Nota illustrativa al <<Convivio>>)" in Bruno Nardi, "L'arco della vita (Nota illustrativa al <<Convivio>>)" 129 (n.
13: "Amor raro consuevit durare vulgatus" ('When made public, love rarely lasts' 2:8; Batt.
Questa fase doveva durare approssimativamente 15 minuti e prevedeva una varieta di esercizi progressivi i quali potevano variare nell'intensita e nell'ordine in cui questi venivano eseguiti.
E per questo bisogno a meser Lionardo, avendo a scrivere la istoria fiorentina, durare una grandissima fatica, none trovando notitia ignuna, se none d'anni circa cento cinquanta; del resto bisogno soperire con l'autorita di queste cose nominate di sopra" (italics mine).
Nelle poesie della maturita il tema del focolare violato dalla morte, si connette all'idea della casa e del vicinato: si veda a esempio Caja(109)del 1951 in cui si rivolge alla madre in attesa "Come hai potuto, mia madre, durare / gli anni alla cenere del focolare..." fortemente connessa con // vicinato (111) che celebra ancora una volta la morte del padre: vv.
(37) Come afferma Pampinea nell'Introduzione ([section] 95) "le cose che sono senza modo non possono lungamente durare".
(68) <<Unicuique enim homini unus vitae cursus a Creatore datus est, cuius finis omnino mors est: venerabilibus autem domibus earumque congregationibus, quae immortales sub Deo custidiuntur, non convenit finem imponere ne in possessionibus quidem, sed quoad durant venerabiles domus (durant autem in perpetuum et usque ad ipsum saeculorum finem, donee Christianorum nomen apud homines est et veneratur), iustum est durare etiam perpetuo relictas erogationes vel reditus immortales, ut semper inserviant piis actibus numquam cessaturis>> (Codex J.